Home » Come si vive a bordo?

Utilizzo degli accessori: il portabiciclette

Le biciclette rappresentano uno dei complementi ideali del camper: permettono, infatti, scoprire, attraverso piacevoli passeggiate, luoghi nei quali non si può arrivare con il veicolo ricreazionale.

Portare al seguito le bici è semplice e veloce: nei veicoli dotati di garage posteriore, queste possono essere caricate all’interno del vano avendo cura di fermarle adeguatamente con cinghie, elastici e cinturini onde evitare sia che si rivinino, sia che muovendosi possano rovinare l’interno del vano.

Diverso è il caso del portabiciclette posteriore: fissato a sbalzo sulla parete di coda, può ospitare un massimo di 4 bici per un peso complessivo di 40, 50 kg. Questo valore non deve essere superato! Attenzione, quindi, a non caricare biciclette eccessivamente pesanti!

Il portabiciclette è dotato di canaline: è su queste che verranno fissate le bici: carichiamoci, quindi, il velocipede inserendo gli pneumatici all’interno del solco apposito. Il telaio della bicicletta sarà fissato tramite un apposito braccio dotato di morsetto di chiusura, mentre le ruote sfruttano una cinghia plastica dentata.

Inutile dirlo, le biciclette non devono poter muoversi rispetto alla struttura che le ospita: serriamo adeguatamente i supporti, quindi, senza però esagerare con quello delle ruote al fine di non scentrarle e di non arrecare danni ai raggi.

Poichè si tratta di una struttura esterna, sarà opportuno provvedere a legare i velocipedi con catene rivestite in gomma, lucchetti e bloster di sicurezza in modo da salvaguardarli da possibili malintenzionati.

Possiamo, poi, coprire le biciclette sfruttando un apposito telo a cappuccio, dotato di tensore a cordone al fine di aiutare chi lo utilizza a “calzare” al meglio il prezioso contenuto. In ogni caso, due elastici ben posizionati trasversalmente al telo lo aiuteranno a resistere meglio al vento: agli stessi, ricordiamoci di fissare il cartello di sporgenza! E’ obbligatorio e deve essere di tipo omologato, dotato cioè dell’intera superficie riflettente!

Durante il viaggio ricordiamoci di controllare spesso il serraggio delle cinghie e dei morsetti che fissano le bici ed evitiamo di lasciare sulle stesse contachilometri, borracce o altri accessori.

Lascia la tua risposta!

Aggiungi il tuo commento, o riportalo dal tuo sito. Puoi anche sottoscrivere questi commenti via RSS.

Sii educato. Resta in tema. No spam.

Puoi usare questi tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>